FacebookInstagram
Comunicato Stampa 5/2015
RAI WORLD CHIAMA LA FOCACCIA DI RECCO

in onda il 6 marzo su Rai Italia il canale internazionale della Rai Con la registrazione IGP da parte dell’Unione Europea e l’inserimento del Ministero delle Politiche Agricole fra le 264 DOP e IGP italiane, con una comunicazione istituzionale a 360°, la Focaccia di Recco col formaggio è al centro dell’attenzione dei media internazionali.  Interviste radiofoniche, riprese televisive (ricordiamo a fine gennaio la registrazione di RAI DUE con lo chef Vissani e Luigi Tossini presso il forno di Recco in via Assereto) e tantissimi redazionali oltre a numerosissimi servizi web.
Un’ invito particolare e assolutamente inaspettato, è invece arrivato a fine gennaio addirittura da Rai World, canale della televisione di servizio pubblico che ha come mission la divulgazione all’estero delle tradizioni ed eccellenze italiane.
Sarà la trasmissione Community, presentata da Benedetta Rinaldi, conduttrice anche di Uno Mattina Estate, ad ospitare il Consorzio della focaccia di Recco, rappresentato dal Presidente Maura Macchiavello. Community, in onda la domenica anche su Rai 3, è dedicata agli italiani che vivono all'estero, si vede in tutto il mondo ed è però seguita tantissimo da tutti coloro che all’estero amano il made in Italy. La registrazione è avvenuta lunedì 16 febbraio in serata negli studi RAI di via Teulada e si è parlato della storia della Focaccia di Recco, dalla terza crociata con I saraceni per poi arrivare ai forni e alle osterie di fine ottocento oggi panifici, asporti e ristoranti famosi, del perchè la focaccia si faceva solo nel tempo dei morti e perchè è diventata così famosa.
E ancora della Festa Focaccia, sempre la quarta domenica del mese di maggio. E dei vari educational con giornalisti esteri, che ne rimangono sempre conquistati diventandone ambasciatori nel mondo.
Il lungo iter dell’IGP di questo primo prodotto da forno certificato dall’Europa ad essere cucinato anche nei ristoranti, prodotto derivato e lavorato e non prodotto semplice come un frutto o un ortaggio che costituiscono la norma e maggioranza delle certificazione europee.
E ancora si è parlato del metodo di produzione approvato e tutelato dall’Unione Europea, unico procedimento che, rispettandolo, consentirà ai produttori autorizzati nell’ambito della zona di produzione inserita nel disciplinare composta dai quattro comuni Recco, Camogli, Sori e Avegno, a fregiarsi del marhio IGP e dei passi che ancora devono essere fatti per poter utilizzarlo.
Una vetrina veramente internazionale questa, che dopo la comunicazione a livello europeo con l’ottenimento dell’IGP, proietta ora la fama della focaccia di Recco in tutto il mondo: un’invito a nozze per il Consorzio recchese che si sposa a meraviglia con queste iniziative di grande comunicazione, oggi possibili grazie all’Indicazione Geografica Protetta, strumento così a dispisizione anche per lla promozione turistica del territorio compreso, Recco, Camogli, Sori e Avegno.

La FOCACCIA DI RECCO COL FORMAGGIO
In onda il 6 marzo su Rai Italia il canale internazionale della Rai
 

 

Il sito usa cookies per facilitare la navigazione.

Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.