FacebookInstagram
Consueto bagno di folla per la Focaccia di Recco al Salone del Gusto di Torino 2012
NSUETO BAGNO DI FOLLA
per
LA FOCACCIA DI RECCO
Al
SALONE DEL GUSTO
Lingotto di Torino, Pad 1, Area Liguria: in scena
il consueto bagno di folla per la protagonista, la FOCACCIA DI RECCO.
Giornalisti, fotografi, televisioni, blogger e ogni altro tipo di media sono passati almeno una volta, molti anche
due, per il piacere di riprenderla e fotografarla ma soprattutto per assaporarsela, con grande piacere della
vista e del palato.
Ma soprattutto il pubblico l’ha gratificata in modo particolare venendola a cercare appositamente: quest’anno
il Consorzio recchese non era, come nel passato, nelle “Cucine di strada” ma nell’area “Liguria”, organizzata
da Regione Liguria e UnionCamere Liguri con Slow Food Liguria, un cambiamento che ha un po’ spiazzato
quegli affezionati che seguono la Focaccia di Recco nelle trasferte ai grandi eventi.
Fans che hanno però impiegato pochissimo a ritrovarla, protagonista, in “Liguria” al Pad 1, attirati quasi a
colpo sicuro dalla perenne e lunga coda dinanzi allo stand Focaccia di Recco.
Il Consorzio recchese ha avuto conferma di quanto aveva già avuto sentore: in modo del tutto autonomo, si
è costituito un vero movimento di fans che seguono gli spostamenti della Focaccia di Recco e si ritrovano,
persone che fino a ieri non si conoscevano, ripetutamente nelle varie trasferte instaurando un rapporto di
amicizia che nasce naturale, guidati da una passione in comune: la Focaccia di Recco.
Frequentatissimi i laboratori di presentazione del prodotto in programma tutti i pomeriggi nello spazio Incontri
dell’Area Liguria, applausi continui per le belle dimostrazioni dei rappresentanti del consorzio delle varie fasi
della preparazione e per il coinvolgimento del pubblico presente, che con largo anticipo, prendeva posto per
non perdersi i posti migliori.
Distribuiti migliaia di depliants con le belle fotografie dei quattro comuni e con l’elenco dei produttori di
Focaccia di Recco associati ed affiliati alla protezione transitoria IGP. Un’attività di promozione, quella del
Consorzio della Focaccia di Recco, che crea indotto sicuro verso i comuni interessati ed inseriti nella zona di
produzione IGP, Recco, Sori, Camogli e Avegno, che ne hanno beneficio subito in termini d’immagine e in
prospettiva anche commerciale.
Grandissima l’affluenza al Salone del Gusto, nonostante la crisi generale in atto Slow Food,
si è dimostrata di essere più forte della depressione internazionale in generale,
in grado di attirare masse di persone alle quali è stata offerta l'occasione
di uscire, distrarsi e divertirsi con esperienze enogastronomiche gratificanti,
prova che la voglia di riprendersi è in corso.
E la Focaccia di Recco, orgogliosa ancora una volta di esserci stata,
per la sua parte, ha contribuito al conseguimento di questo grande successo.

Logonew-ConsorzioFocacciaCONSUETO BAGNO DI FOLLA per LA FOCACCIA DI RECCO Al SALONE DEL GUSTO
Lingotto di Torino, Pad 1, Area Liguria:
in scenail consueto bagno di folla per la protagonista, la FOCACCIA DI RECCO.

Giornalisti, fotografi, televisioni, blogger e ogni altro tipo di media sono passati almeno una volta, molti anche due, per il piacere di riprenderla e fotografarla ma soprattutto per assaporarsela, con grande piacere della vista e del palato.

Ma soprattutto il pubblico l’ha gratificata in modo particolare venendola a cercare appositamente:

quest’anno il Consorzio recchese non era, come nel passato, nelle “Cucine di strada” ma nell’area “Liguria”, organizzata da Regione Liguria e UnionCamere Liguri con Slow Food Liguria, un cambiamento che ha un po’ spiazzato quegli affezionati che seguono la Focaccia di Recco nelle trasferte ai grandi eventi.

Fans che hanno però impiegato pochissimo a ritrovarla, protagonista, in “Liguria” al Pad 1, attirati quasi a colpo sicuro dalla perenne e lunga coda dinanzi allo stand Focaccia di Recco.  
Il Consorzio recchese ha avuto conferma di quanto aveva già avuto sentore: in modo del tutto autonomo, si è costituito un vero movimento di fans che seguono gli spostamenti della Focaccia di Recco e si ritrovano, persone che fino a ieri non si conoscevano, ripetutamente nelle varie trasferte instaurando un rapporto di amicizia che nasce naturale, guidati da una passione in comune: la Focaccia di Recco.
Frequentatissimi i laboratori di presentazione del prodotto in programma tutti i pomeriggi nello spazio Incontri dell’Area Liguria, applausi continui per le belle dimostrazioni dei rappresentanti del consorzio delle varie fasi della preparazione e per il coinvolgimento del pubblico presente, che con largo anticipo, prendeva posto per non perdersi i posti migliori.  

Distribuiti migliaia di depliants con le belle fotografie dei quattro comuni e con l’elenco dei produttori di Focaccia di Recco associati ed affiliati alla protezione transitoria IGP.
Un’attività di promozione, quella del Consorzio della Focaccia di Recco, che crea indotto sicuro verso i comuni interessati ed inseriti nella zona di produzione IGP, Recco, Sori, Camogli e Avegno, che ne hanno beneficio subito in termini d’immagine e in prospettiva anche commerciale.

Grandissima l’affluenza al Salone del Gusto, nonostante la crisi generale in atto Slow Food,si è dimostrata di essere più forte della depressione internazionale in generale, in grado di attirare masse di persone alle quali è stata offerta l'occasione di uscire, distrarsi e divertirsi con esperienze enogastronomiche gratificanti, prova che la voglia di riprendersi è in corso.  E la Focaccia di Recco, orgogliosa ancora una volta di esserci stata, per la sua parte, ha contribuito al conseguimento di questo grande successo.

pdf comunicato stampa

 

 

Il sito usa cookies per facilitare la navigazione.

Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.